Circolare CNI, Guida e Modulo DECRETO “SOSTEGNI”, contributi a fondo perduto per i professionisti

Da oggi 30 marzo è possibile chiedere il contributo a fondo perduto per professionisti e partite IVA che hanno subito un calo di fatturato e corrispettivi per oltre il 30% nell’anno 2020.

Ecco qui sotto tutti i file PDF scaricabili: Circolare CNI, GUIDA, MODULO, ISTRUZIONI e PROVVEDIMENTO Direttore Agenzia Entrate.

Circolare CNI 719 – Decreto SOSTEGNI

GUIDA Decreto SOSTEGNI

MODULO Istanza Decreto SOSTEGNI

ISTRUZIONI Istanza Decreto SOSTEGNI

PROVVEDIMENTO Direttore Agenzia Entrate

Il contributo minimo parte da 1000 euro per le persone fisiche e 2000 per i soggetti diversi, quello massimo non può superare i 150mila euro. Si può chiedere anche in assenza del calo del fatturato ma solo per chi ha avviato la propria attività successivamente al 1 gennaio 2019.

Il contributo è escluso dalla tassazione sui redditi e IRAP, non incide sul calcolo del rapporto per la deducibilità delle spese e altre componenti negative del reddito. Nella richiesta va comunicato il codice fiscale del soggetto richiedente, si deve dichiarare di essere in possesso dei requisiti richiesti per l’accesso al contributo.

L’iban da indicare nell’istanza deve individuare un conto corrente intestato o cointestato al soggetto che chiede il contributo, identificato tramite codice fiscale. Prima di inviare l’istanza occorre verificare con la banca la correttezza e validità attuale dell’IBAN, anche il codice fiscale a cui è intestato il conto. Qualora si voglia invece il riconoscimento di credito d’imposta, non si dovrà indicare l’IBAN.